Si è chiuso ieri a Villasimius il festival “CinemadaMare”: per sei giorni 78 ragazzi hanno pensato, girato e presentato al pubblico i loro corti. Una formula vincente

Giovani cineasti crescono

Villasimius è stata una tappa importante, dice Rina, e soprattutto stimolante per la creatività dei ragazzi.

Il sindaco di Villasimius, Salvatore Sanna, è felice dell’esperienza fatta con CinemadaMare: <<Una proposta innovativa, che abbiamo sposato subito. Anche perché diversa da tutti gli altri festival in giro per l’Italia. Ora vogliamo che diventi un appuntamento annuale, diciamo sulla falsariga di Gavoi, con nomi di prestigio che intervengono e soprattutto la possibilità di creare una interazione fra giovani stranieri e giovani sardi>>.